CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO

1. INCARICO

Il cliente conferisce incarico a Molino F.lli Cussino Tommaso e Giovanni S.n.c. (qui di seguito MC) di provvedere alla consegna del suo collo al corriere più indicato che ne curerà la consegna al luogo di destinazione e di sottoscrivere in suo nome e conto la relativa lettera di vettura le cui condizioni di trasporto il cliente dichiara di conoscere. I colli del cliente accettati da MC possono essere soggetti al rifiuto da parte del corriere.

2. MERCI PERICOLOSE

MC non accetta consegne per spedizioni di materiali pericolosi. MC è responsabile nei limiti del valore dichiarato dal cliente per le operazioni di imballo (ove specificamente richiesto), custodia e consegna del collo al corriere.

3. MODIFICHE O VARIANTI

In virtù della consegna di materiali per il trasporto mediante uno qualsiasi dei servizi MC, il mittente accetta integralmente a tutti gli effetti le condizioni generali di trasporto. Resta inteso che le parti o i loro mandatari non potranno modificare o variare dette condizioni. Qualora risultassero modifiche o varianti, queste si considerano come non apposte.

4. DICHIARAZIONI E OBBLIGHI DEL CLIENTE

Il cliente dichiara sotto la sua responsabilità di avere piena e legittima titolarità e disponibilità dei beni da trasportare, o di essere mandatario autorizzato da chi ha la titolarità e disponibilità dei beni e di accettare espressamente tutte le condizioni di trasporto in nome proprio e, quale mandatario, per conto di chiunque abbia un interesse nella spedizione. Dichiara inoltre che i beni da trasportare siano correttamente descritti e non appartengano al tipo espressamente inaccettabili per il trasporto. Egli dichiara altresì che la spedizione è correttamente espressa indirizzata ed imballata per assicurare il trasporto senza rischio di danneggiamento ai beni trasportati, e al riguardo si conviene la non applicabilità della presunzione stabilita dagli art. 1693 II comma c.c.. il cliente si impegna a manlevare e tenere indenne MC da qualunque pretesa, spesa, multa, ammenda e penalità in genere e/o danni comunque derivanti da quanto sopra indicato; è esclusa per il cliente la facoltà di contrordine di cui all’art. 1685 c.c. I comma. Espressamente si riconosce che in caso di ritardo nel pagamento delle fatture oltre il termine convenuto, MC ha la facoltà di sospendere il suo servizio senza alcun preavviso. Il cliente dichiara di essere a conoscenza delle norme postali che regolano l’affrancatura a carico del mittente secondo le tariffe vigenti. Il mittente dichiara altresì di assumersi ogni responsabilità per la mancata dichiarazione del contenuto, per l’assenza od insufficienza dell’affrancatura per i trasporti di plichi o colli e si impegna a tenere indenne MC da ogni conseguenza relativa. È espressamente convenuto che qualora all’atto della spedizione venga richiesto dal mittente il servizio di “PORTO ASSEGNATO”, ogni e qualsiasi costo applicato al trasporto rimarrà a carico del mittente stesso, nell’ipotesi in cui il destinatario rifiuti il ritiro di quanto spedito od ometta il pagamento dovuto.   

5. ISPEZIONE

MC ha il diritto, ma non l’obbligo, di verificare e di ispezionare senza alcuna limitazione ogni spedizione e il suo contenuto, con piena facoltà di apertura dei plichi, buste e custodie in genere e il cliente esonera la MC da qualunque responsabilità al riguardo.

6. RIPESATURA

A tutela di eventuali errori, MC effettua un servizio di ripesatura e misuratura di ogni spedizione. Nel caso si verificasse una differenza tra l’indicazione di peso riportata nella lettera di vettura o nel DDT e quello risultante da nostra verifica, sarà quest’ultimo a determinare l’importo di fatturazione.

La responsabilità per il trasporto della merce sarà regolata dalle seguenti condizioni:

MC non si assume la responsabilità per il buon esito della spedizione dei colli accettati e per la perdita o danneggiamento dei contenuti per qualsiasi causa. Nel caso di eventuale perdita, o danneggiamento dei suddetti colli, MC agirà in nome e per conto del cliente nel processo di richiesta risarcimento. MC non si assume nessuna responsabilità per il rifiuto di pagamento del risarcimento da parte del corriere, e comunque non sarà tenuto al rimborso del danno. I colli imballati dal cliente e non in regola con gli standard dei corrieri, sono esonerati dal risarcimento per danneggiamento. Il cliente riconosce che gli standard di imballaggio dei corrieri sono stati resi noti da MC.

MC non si assume la responsabilità per danneggiamento dei colli imballati dal cliente. I colli imballati dal cliente sono coperti solo per perdita e non per danneggiamento.

7. LIMITI DI RESPONSABILITÀ

I trasporti vengono assunti a norma di legge art. 1693/1694 C.C. e D.L. n° 286 del 21.11.2005. Il limite massimo risarcibile in caso di eventi dannosi che investono la nostra responsabilità è stabilita in € 1,00 al kg lordo per spedizioni in Italia, non solo per perdita o avaria della merce, ma per tutti i casi che investono direttamente o indirettamente la responsabilità vettoriale ex-recepto. In assenza di elevazione di limite risarcibile concordato e/o di mandato assicurativo per copertura di tutti i rischi, in funzione di assicurazione in proprio del committente, questi si impegna a garantire la non rivalsa su MC da parte della compagnia, fornendo anche copie di loro lettera di manleva, fatto salvo quanto previsto dal D.L. n° 286 del 21.11.2005.

Le merci vengono risarcite in regime C.M.R.. Il limite risarcibile in caso di eventi dannosi che investono la nostra responsabilità è stabilità in € 8,33 al kg lordo per spedizioni all’estero, non solo per perdita o avaria della merce, ma per tutti i casi che investono direttamente o indirettamente la responsabilità vettoriale ex-recepto. In assenza di elevazione di limite risarcibile concordato e/o di mandato assicurativo per copertura di tutti i rischi, in funzione di assicurazione in proprio del committente, questi si impegna a garantire la non rivalsa su MC da parte della compagnia, fornendo anche copie di loro lettera di manleva, fatto salvo quanto previsto dal D.L. n° 286 del 21.11.2005.

8. ESCLUSIONE DEI DANNI INDIRETTI

MC non potrà mai essere considerata responsabile, in alcun caso, delle perdite e/o dei danni indiretti di qualunque genere, comunque verificatisi, che il cliente dovesse subire in conseguenza del trasporto dei beni, indipendentemente dal fatto che MC potesse e/o fosse a conoscenza che tali perdite e/o danni potevano prodursi, inclusi a titolo indicativo e non tassativo, perdite di guadagni, di utili, di avviamento, di Clientela e di immagine.

9. TEMPISTICA

MC non si assume la responsabilità per la tempestività di consegna da parte del corriere. Qualsiasi dichiarazione fatta dal personale MC sulla data probabile di consegna da parte del corriere, rappresenta soltanto un’opinione. MC non si assume responsabilità per ritardi di spedizione da parte del corriere.

Il cliente esonera MC per fatti imputabili al corriere.

10. ASSICURAZIONE

Si procede a copertura assicurativa totale solo dietro mandato conferito per iscritto ed accettato antecedentemente il ritiro delle spedizioni o chiara esposizione del valore da assicurare esposto sulla modulistica di trasporto.

11. CONTRASSEGNO

Il mandato di incasso del contrassegno deve essere conferito dal mittente esclusivamente indicandolo sui documenti di trasporto o sull’apposita modulistica in prossimità dei dati essenziali e necessari per la consegna delle merci in modo chiaro e ben visibile con la parola contrassegno seguita dall’importo in cifre e in lettere in EURO, va inoltre evidenziato con l’applicazione dell’apposito talloncino adesivo “CONTRASSEGNO” da noi fornito, o in alternativa da vostro timbro “CONTRASSEGNO” che lo evidenzi in modo inequivocabile. L’inadempimento delle formalità suddette, comporterà l’esonero del vettore dalle responsabilità relative al mandato di incasso contrassegno. Non si assume inoltre responsabilità alcuna per eventuali irregolarità, falsificazione o scopertura di assegni di conto corrente o circolari, accettati per ordine del mittente.

12. DEROGHE

In deroga agli art. 1686 e 1690 del C.C. nel caso in cui il trasporto non può essere effettuato e/o le cose non possono essere consegnate il Cliente sarà informato da MC nel minor tempo possibile e dovrà dare istruzioni sia nel caso in cui chieda il ritorno del bene o la riconsegna dello stesso. In mancanza di istruzioni tempestive MC custodirà gli oggetti senza tuttavia assumere alcuna responsabilità sulla loro conservazione. In ogni caso dopo 5 gg. Essi saranno restituiti al mittente il quale dovrà pagare ovviamente tutti i maggiori costi.

13. DIRITTO DI RITENZIONE

A copertura di tutti i crediti comunque dipendenti dagli incarichi affidati, anche se già eseguiti, relativi pure a prestazioni periodiche o continuative, si eserciterà il diritto di ritenzione su quanto si trova nella propria detenzione, sia merci che contrassegni.

14. RECLAMI

In deroga a quanto stabilito dall’art. 1698 del c.c. qualunque reclamo deve essere fatto per iscritto dal cliente

entro 15 gg dalla data di ricevimento della spedizione da parte di MC. Tale termine è stabilito a pena di decadenza e oltre tale termine nessun reclamo può essere effettuato contro MC. Nessun reclamo sarà preso in considerazione da MC prima che tutti i costi ed oneri di trasporto siano stati pagati. L’importo di qualunque reclamo non potrà essere dedotto dai costi ed oneri di trasporto dovuti a MC.

15. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

I dati personali che vengono richiesti al cliente sono necessari perché il contratto si perfezioni e verranno inseriti nelle banche dati informatiche e cartacee di MC, titolare del trattamento a norma della legge 196/2003. Il cliente è informato che l’art. 7 della legge 196/2003 gli attribuisce specifici diritti, esercitabili in qualsiasi momento, tra i quali il diritto di essere informato di tutti i dati che lo riguardano e di cui sia in possesso la società, delle finalità per cui essi sono stati raccolti, il diritto di ottenere l’aggiornamento dei dati o la loro cancellazione. Con la sottoscrizione del presente modulo il cliente rilascerà pertanto il consenso ai sensi della legge 196/2003, al trattamento dei dati personali per tutte le finalità indicate nel presente articolo.

16. FORO COMPETENTE

Per qualsiasi controversia sarà competente in via esclusiva il foro di Desio.